Neri Pozza [0]

Elenco delle collane Neri Pozza

cerca un libro

newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter, sarete sempre aggiornati su tutte le nostre iniziative e pubblicazioni.




 Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

Scheda libro

collana: I Narratori delle Tavole

ritorna

Dentro c'e' una strada per Parigi

Autore: Novita Amadei
Titolo: Dentro c'e' una strada per Parigi

collana: I Narratori delle Tavole

ISBN 978-88-545-0799-9
Pagine 176
Euro 16,00

Adèle passeggia per le strade del suo quartiere a Parigi, e sembra fragilissima nel suo cappotto sbilenco di lana beige. Ha ottant’anni, e la città si schiude davanti ai suoi occhi come un paesaggio lontano ed estraneo: gallerie d’arte al posto di calzolai, corniciai  e bot­teghe passate per secoli di padre in figlio; corridoi di supermercati anziché la lun­ga e rassicurante fila di negozietti di un tempo. Adèle è sola. Sébastien, suo figlio, vive a Londra, dove continua a trascurarla e a non condividere con lei pensieri e affetti. Il giorno in cui, dopo il secondo ictus, suo marito se n’è andato, Adèle ha pianto, ma soltanto perché si è sentita colpevolmente sollevata. Era diventato irriconoscibile, come «una statua con gli occhi strabuzzati», ha osato confessare a Martha, la giovane donna che vive con una bambina piccola nell’appartamento affianco al suo. Fino a qualche tempo fa Martha divideva casa con Marc e, da agen­te immobiliare, aveva la testa piena di nozioni di estimo, norme di diritto, leggi fiscali, regolamenti edilizi. Poi divorzio e disoccupazione hanno vinto per lei ogni altra combinazione di problemi. Ora, dopo aver accompagnato la piccola Eline a scuola, fa colazione da sola con le calze ai piedi e le briciole dei biscotti della figlia sul tavolo. Un modo come un altro per ritardare l’inizio della giornata. A volte se ne va al par­co e a zonzo per il quartiere con Eline recitando filastrocche, can­tando e rientrando col pane dell’ultima sfornata. A volte sale al piano di sopra e, per guadagnare qualcosa, rigoverna l’appartamento di Jacob Lundman, un uomo con una voce profonda e morbida e gli occhi così neri che la pupilla si confonde con l’iride.
Adèle piace così tanto a Eline che la piccola non capisce perché non vivano insieme dato che abi­tano sullo stesso pianerottolo, porta a porta, e dato che Adèle è sola e anche loro lo sono. Eline le lascia ogni tanto dei disegni sul­lo zerbino e Adèle risponde con delle cara­melle, dei biglietti di ringraziamento o delle filastrocche che la bambina recita con la madre prima di dormire, come una preghiera. Adéle, Martha, Eline: tre donne sole e inquiete, alla ricerca di un posto del mondo dove stare e  ritrovarsi o, come dice la più piccola delle tre, di una strada che li riporti a casa. La solitudine sembrerebbe irrimediabile, se l’amore, «il dolore più gran­de e la più grande consolazione» secondo le parole di Adéle, non facesse nuovamente irruzione nella loro vita a indicare che è nel cuore che c’è una strada per Parigi.

ordinabile a IBS

Romanzo finalista del Premio Neri Pozza 2013.

«Nòvita Amadei fa il suo ingresso sontuoso nella narrativa italiana contemporanea con un romanzo che colpisce al cuore delle donne, toccando le corde del desiderio e della forza morale delle donne».
Sandra Petrignani

«Un romanzo di delicata e struggente sensibilità che sorprende per maturità e bellezza dello stile».
Stefano Malatesta
 
 
 «Tre donne, tre età molto diverse, tre solitudini ma una sola città : Parigi»
 
Brunella Schisa, Il Venerdi la Repubblica
 

 «Una voce grande e calma per un esordio delicato»

Sandra Petrignani, l’Unità

 

«Tre generazioni di donne a confronto, ognuna con la sua inquietudine»

Cristina de Stefano, Elle

 

«Un libro raffinato e ricco di sensibilità construito attorno alle varie forme di vuoto e di assenza »

Giuseppe Fantasia, Huffington Post

 

«Viaggio nella città nascosta, dove per incamminarsi verso l’amore serve il coraggio di tre donne, diverse per età e storie»

Paola Azzolini, Brescia Oggi

 

«E’ un inno alla solitudine. Ed è tutto al femminile»

Elisabetta Colangelo, TuStyle

 

l'autore

Novita Amadei

Novita Amadei

Nòvita Amadei è nata a Parma e vive in Francia. Lavora da anni nell'ambito delle migrazioni internazionali e dell'asilo politico come ricercatrice, formatrice e coordinatrice di progetti, interessandosi in particolar modo alle tematiche di salute mentale e psicosciale dei rifugiati. Accanto...

dello stesso autore: