Neri Pozza [0]

news

CATALOGO NERI POZZA PER LE SCUOLE

01.02.2024
CATALOGO NERI POZZA PER LE SCUOLE

E' finalmente disponibile il catalogo Neri Pozza con introduzione per gli insegnanti.   Guida agli insegnanti I professori interessati a proporre i...

Calendario Letterario Neri Pozza 2018

09.11.2017
Calendario Letterario Neri Pozza 2018

NERI POZZA PRESENTA il Calendario Letterario 2018, in omaggio con l'acquisto di due libri della casa editrice. Vedi qui l'elenco delle librerie...

Presentazione delle opere finaliste della Sezione Giovani e Annuncio della Cinquina Finalista

12.09.2017
Presentazione delle opere finaliste della Sezione Giovani e Annuncio della Cinquina Finalista

PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA NERI POZZA - SEZIONE GIOVANI   12 settembre -  ore 18.30   Fondazione Adolfo Pini -  Circolo dei Lettori di...

cerca un libro

newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter, sarete sempre aggiornati su tutte le nostre iniziative e pubblicazioni.




 Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

Scheda libro

Le novità Neri Pozza

ritorna

Frammenti di un discorso interrotto

Autore: Neri Pozza
Titolo: Frammenti di un discorso interrotto

collana: Piccola Biblioteca

ISBN 978-88-545-1622-9
Pagine 120
Euro 12,50
Collana: Piccola Biblioteca

«Vi sono stati, in quei giorni, tra me e te, momenti d’amore muto, disarmato,  silenzioso. Una sera, salutandoti prima del sonno, ci baciammo in modo soave, e  staccandoci avevamo gli occhi lucidi. Avrei voluto dormire come un cane sul tappeto vicino al tuo letto. Non te l’ho domandato perché avevo paura che tu capissi che l’irreparabile era vicino».
Nel 1982, un anno dopo la morte di Lea Quaretti, Neri Pozza compone questo  commovente racconto che, muovendo dagli ultimi istanti di vita della moglie, narra la storia del loro lungo sodalizio amoroso, intellettuale, artistico. Sono pagine scritte come una sorta di elaborazione del lutto, ma che, segnate dalla sincerità che ogni grande perdita richiede, costituiscono uno dei più struggenti congedi dall’amata che il nostro secondo Novecento ci ha lasciato. Un addio al modo d’essere, unico, irripetibile, insostituibile della compagna di una vita, e alle piccole cose da lei lasciate: i libri  estrosamente distribuiti negli scaffali, i sassi raccolti nella spiaggia del Lido di Venezia  dopo le burrasche e posti in una vetrina, i guanti, bellissimi, bene ordinati in una scatola, il cappellino di velluto con l’aletta rovesciata, l’abito di seta blu a pallini  bianchi… Un canto all’esistenza in cui si è capaci di riempire i vuoti insieme in «modo felice e amoroso».

ordinabile a IBS

«Quando si è disegnata l’esistenza in un certo modo, riempiendo insieme i vuoti – spesso in modo felice e amoroso –, che si sta a fare qui, tra gente distratta e  affannata di nulla?»

l'autore

Neri Pozza

Neri Pozza

Neri Pozza nacque a Vicenza il 5 agosto 1912. Iniziò la propria attività come scultore nel 1933 seguendo l’esempio del padre, Ugo Pozza. Nell’ampia produzione è forte il richiamo di Arturo Martini e di Marino Marini. Espose alla Biennale di Venezia nel 1952 e nel 1958, alla Quadriennale di...

dello stesso autore: